18/05/11

Torta di mele di Nonna Papera



Un barone scozzese potrebbe benissimo limitare la propria attività a passeggiare per i viali del suo castello, con il gonnellino scozzese, un cane scozzese al guinzaglio e un buon bicchiere di whisky a portata di... baffi. E invece che cosa ti combinò Nepero, che era appunto un barone scozzese? Inventò i logaritmi, cioè un modo per semplificare i conti tale da far venire i calcoli... al fegato dei poveri studenti, naturalmente! Per riconfortare i tapini, Nonna Papera propone questa ottima torta di mele.

Che cosa occorre:
gr. 200 farina;
gr 150 zucchero;
una bustina di lievito;
2 uova;
latte;
scorza di limone;
un chilo di mele

Come si procede:
Sbattete bene le uova con lo zucchero e aggiungete a poco a poco la farina setacciata insieme allo lievito e la scorza di limone, aggiungendo via via il latte per mantenere morbida la pasta.
Ungete e impanate una tortiera (scuotete via il pane superfluo) e versate la pasta.
Intanto avrete sbucciato e tagliato a fette, il più possibile regolari, le mele: mettete elegantemente le fette sopra la pasta e cospargetele di zucchero e qualche fiocchetto di burro.
Cuocete per circa mezz'ora in forno moderato

Versione estiva:
Lasciate a bagno le mele affettate una mezz'oretta nel rum, poi unite delle noci spezzettate e qualche uvetta pure macerata nel rum, unite il tutto alla stessa pasta che avete preparato per l'altra torta e infornate.




Ricetta tratta dal Manuale di Nonna Papera 

Printfriendly