24/06/11

Torta al Limone di Nonna Papera

 In Inghilterra intanto si stanno mettendo le basi per l'amletico dubbio. Sì, quello dell'essere o non essere vattelapesca chi. Sì certo, intendiamo l'Amleto, quello che Shakespeare scriverà più tardi, storicamente ambientandolo (anno più anno meno) proprio in questo tempo. Il tempo in cui Guglielmo il conquistatore, duca di Normandia e... normanno tanto per cambiare, passa con un esercito il canale della Manica e si fa un bel cappotto. Che cappotto d'Egitto! Sconfigge presso Hastings il re inglese Harald e si fa eleggere re d'Inghilterra. Figuratevi che l'impresa è raccontata scena per scena in un arazzo lungo ben 70 metri: il famoso arazzo di Bayeux. Tornando a Gluglielmo, che cosa si verifica? Che, come duca di Normandia è vassallo del redi Francia, come re d'Inghilterra... no. Un bel pasticcio: un grosso pasticcio che tra un po' di anni darà il via alla guerra dei Cento anni. Intanto noi gustiamoci questa torta: è tipicamente inglese. 


Cosa occorre:
Per la pasta:
gr 250 farina:
gr 125 burro;
1 pizzico di sale
Per la crema:
tre limoni;
gr. 180 zucchero;
3 decilitri di acqua;
gr. 60 fraina;
3 tuorli
Per la meringa:
2 albumi;
gr. 40 zucchero al velo;
ciliegine candite.

Come si procede:
1° tempo. Impastate insieme nel solito modo gli ingredienti indicati "per la pasta", e stendete con il mattarello all'altezza di mezzo centimetro. Mettete la pasta in una tortiera imburrata, coprendola con una carta oleata e mettendoci sopra dei fagioli secchi (contateli prima e dopo per non correre il pericolo di lasciarne qualcuno a fare da ripieno) per non farla gonfiare. Cuocete 10 minuti a forno caldo e 20 a forno moderato.
2° tempo. Grattugiate la scorza dei limoni e mettetela nell'acqua bollente. Mettete il succo dei limoni stessi in una tazza e diluitevi la farina, poi aggiungete l'acqua calda con dentro la scorza. Fate bollire per 5 minuti mescolando con cura. Levate dal fuoco e unite lo zucchero e i tuorli d'uovo. Il trucco sta nel far sì che la pasta in forno sia cotta in questo preciso istante, così potrete tirarla fuori, e versarci sopra la crema! (Potete anche aspettare qualche minuto.)
3° tempo. Battete a neve gli albumi, incorporate con cura lo zucchero e depositate il tutto sulla torta, guarnendo con le ciliegine.
4° tempo e fine: Infornate il tutto in forno caldo finché la meringa diventa dorata. (Accorgimento n. 26)


* Accorgimento n. 26: Neve - Voglia di andare a sciare? E invece no; volevamo solo insegnarvi un paio di trucchetti per montare la chiara d'uovo. Primo: aggiungete un pizzico di sale fino o di zucchero a velo (a seconda se state preparando un dolce o no); secondo, bagnate il fondo della scodella, così l'albume scivolerà via con la massima naturalezza!

Ricetta tratta dal Manuale di Nonna Papera


Note personali:
La pasta va lavorata come una frolla, siccome risulta difficile da stendere, consiglio di preparare la carta da forno della misura della teglia (bordi compresi) e di stenderla direttamente sopra con l'aiuto di un mattarello.

Printfriendly